SECTIONS
What would you like to know?
Share this Story
/

Sick puppy gets adopted by a loving donkey (WATCH)

Ally Hirschlag is a producer/actor/writer who lives in Brooklyn, NY and buys way too many toys for her cats. She contributes to several publications, including Bustle, and The Nerve, and enjoys writing about all things woman. In her spar...

This disabled dog finds happiness in her stubborn yet caring donkey best friend

In terms of unlikely animal pairs, a dog and a donkey rank way up there. However, that's probably what makes their friendship so wonderful.

Kolima is a 1-year-old Anatolian shepherd pup who suffers from wobbler syndrome, a neurological disease that affects a dog's spinal cord. It can make their gate unstable and causes a great deal of pain when the animal tries to walk or even stand. Due to her condition, Kolima had a hard time playing with the other dogs on her owner Felice Caputo's farm, so she'd often be on her own. That is, until she met Paulo.

More: 12 animals who aren't afraid to show some Valentine's Day PDA

Paulo is Caputo's 6-year-old donkey, who was also somewhat of a loner because of his stubborn nature. Yet for some reason he took to Kolima almost immediately, and suddenly an amazing friendship was born.

Lui è Kolima.Kolima è un Kangal, un Pastore dell'Anatolia, il cane più imponente che io abbia mai visto, ed è diventato membro della nostra famiglia esattamente un mese fa.Purtroppo Kolima ha una patologia maledetta che si chiama Sindrome di Wobbler, una malattia congenita neurologica per colpa della quale le vertebre del suo collo vanno a comprimere il midollo spinale e i nervi, questo gli comporta "instabilità della colonna vertebrale, con alterazioni anche a livello delle articolazioni, dei dischi intervertebrali e anche dei legamenti".In pratica Kolima si regge in piedi a fatica, cammina in modo traballante, ha difficoltà a rialzarsi da terra e passa la maggior parte della giornata accucciato.Ma Kolima è anche un cucciolo, ha poco più di un anno, e vorrebbe giocare e spaccare il mondo.Ecco, credevo di averlo adottato io, questo cucciolo, ma ogni giorno mi sembra sempre più evidente che lo abbia adottato il mio asino.Paolo è un asino di sei anni, è con me dallo svezzamento.Quando ero piccolo, mio nonno, il Felice Caputo vero, duro e un pò arrogante come le pietre che aveva spaccato per una vita, mi raccontava sempre del suo asino, di come da ragazzo lo accompagnava a lavorare dalla campagna fino ad Avellino centro, di come non gli saliva in groppa ma andava a piedi al suo fianco, al fianco di Paolo, il Paolo vero.Quando mi sono trasferito ad abitare e a vivere la stessa campagna, decisi di voler convivere a mia volta con un asino, e gli misi una "sepponta" indelebile per ricomporre "Felice e Paolo", una coppia che a quanto pare continua a funzionare.Se pensate che un asino maschio, per quanto di taglia piccola, possa avere un caratteraccio, sia dispettoso e testardo, avete ragione.Se pensate che un asino maschio sia una animale poco intelligente, di poche pretese e senza empatia, avete torto marcio.L'unico momento della giornata in cui Kolima trova le energie per alzarsi e giocare è quando lo porto da Paolo.Sono uno spettacolo: Paolo, il dispettoso e testardo Paolo, dopo un primo momento di indifferenza ha preso il cagnone sotto la sua ala protettiva, si è reso conto delle difficoltà motorie di Kolima e, per farlo giocare e dargli calore, fa cose incredibili.Si inginocchia per evitare che si sforzi, lo mordicchia, si stende vicino a lui, lo fa mettere nel suo fieno.Paolo ha adottato Kolima.(con sommo dispiacere della capra che non si fida troppo)Lungi da me estrapolare conclusioni mielose da questo fatto, solo, la prossima volta che pensate di poter insegnare a qualcuno come amare o spaccate il cazzo su come deve essere composta una famiglia, venite da me, vi metto un paio di giorni nelle stalle con Paolo e Kolima, così imparate un fatto.

Posted by Felice Caputo on Saturday, February 6, 2016

Or perhaps their bond goes deeper than friendship. On Facebook, Caputo wrote that "Paulo adopted Kolima." Apparently Paulo seems to recognize Kolima has difficulties getting around, so the donkey takes care of her. In the video, you can see he gets down on Kolima's level to play with her, keeps her warm by putting Kolima's head under his neck and just nuzzles her like a good friend would.

More: Cat siblings' unbreakable bond will make you want to hug your siblings

What's particularly interesting about Paulo's desire to adopt Kolima is that it's not in a donkey's traditional nature to do such a thing. Donkeys are normally stoic creatures who prefer to be on their own rather than in a pack. They've actually been known to fight with other donkeys to the point of drawing blood. And of course, they can be quite stubborn as they're often described to be in literature. So Paulo is an unusual little burro for having a soft spot for this disabled dog, but that just makes him all the more endearing.

His care is also giving Kolima a reason to get up and around despite her chronic pain. Before that, she'd just lie around, discouraged by her disability. It's amazing what the power of friendship can do.

More: Horses are capable of telling if we're happy or angry

Comments
Hot
New in Pets & Animals
Close

And you'll see personalized content just for you whenever you click the My Feed .

SheKnows is making some changes!